Notizie

Il Presidente della Repubblica d’Armenia ha preso parte alle cerimonie al complesso monastico di San Gregorio Armeno a Napoli

11.04.2015

 L’11 aprile il Presidente della Repubblica d’Armenia Serzh Sargsyan, in visita ufficiale in Italia e in Vaticano, ha preso parte nella Chiesa di San Gregorio Armeno a Napoli, alla funzione religiosa presieduta da S.S. Karekin II, Catholicos di tutti gli Armeni, S.S. Aram I, Catholicos della Grande Casa di Cilicia, S.Em.Rev. Cardinal Sepe, Arcivescovo di Napoli e S.B. Nerses Bedros XIX Tarmouni, Patriarca di Cilicia degli Armeni Cattolici, durante la quale, dopo una lunga assenza, le reliquie di San Gregorio Armeno sono state riportate all’interno dell’omonima cappella, nella sede originaria. Al termine della cerimonia religiosa, ha avuto luogo l’inaugurazione e la consacrazione del memoriale, dedicato al Genocidio degli Armeni, una riproduzione di stele armena di Jugha, collocata all’entrata della Chiesa.

In seguito, gli ospiti si sono diretti verso il cortile del complesso monastico, dove ha avuto luogo l’inaugurazione del restauro della splendida fontana barocca.

La giornata armena a Napoli è stata promossa dall'Ambasciata della Repubblica d'Armenia presso la Santa Sede.

Nel corso dell’inaugurazione del restaro delle fontane, il Presidente della Repubblica d’Armenia ha consegnato a eminenti personalità armene ed italiane gli alti riconoscimenti dello Stato per il loro significativo contributo al riconoscimento del Genocidio Armeno, al rafforzamento delle relazioni bilaterali tra l'Armenia e la Santa Sede, al riconoscimento dell'indipendenza del Karabakh Nagorno, al consolidamento dei legami tra l'Armenia e la Diaspora, alla diffusione dei valori spirituali e al consolidamento dei legami culturali, amichevoli, nonché per attività in campo socio-politico ed economico a favore dell’Armenia.

Il Sindaco Luigi De Magistris, presente all’evento, ha conferito al Presidente armeno la medaglia della Città di Napoli.